biancaContattiMappa del sitoEntrabianca

P13073 Tempo e processo penale

Se il riferimento al tempo fa pensare in prima battuta alla durata ragionevole del processo intesa sia come diritto
soggettivo delle parti sia sotto il profilo oggettivo della funzionalità del sistema, una riflessione più attenta consente
di individuare scenari molto vasti. In via di mera esemplificazione si pensi al tema della prescrizione, alla
successione di norme, alla durata delle indagini preliminari, alle prognosi in materia di irripetibilità degli atti, alla
durata della custodia cautelare, all’economia processuale quale criterio della premialità dei riti speciali. Il corso,
pur analizzando profili specifici, si prefigge di individuare un quadro d’insieme al quale non sia estranea una riflessione
di sintesi capace di superare le disfunzioni che il decorso del tempo determina sul processo e sui suoi
sviluppi.

 

 

Go to top