biancaContattiMappa del sitoEntrabianca

P19107 - Riconversione civile

Proseguendo nell’iniziativa introdotta nel 2017, anche per il prossimo anno è previsto in via ordinaria un corso di “riconversione” alle funzioni civilistiche.

Si tratta di un’offerta destinata a magistrati ordinari che, in tempi recenti, a seguito di mutamento di funzioni o di destinazione tabellare, siano stati destinati al contenzioso civile (di qualunque genere: ordinario, esecutivo, fallimentare, lavoristico o tutelare), provenendo da uffici penali o comunque da settore del diritto civile diverso da quello di attuale destinazione.

Come meglio specificato sotto, e data la sua funzione essenziale, il corso è sottratto al regime generale delle richieste di partecipazione (che non saranno possibili in occasione della pubblicazione del programma), le quali saranno sollecitate con un bando apposito, in modo da comprendere tra i potenziali ammessi anche coloro per il quali il mutamento di funzione sarà disposto o attuato in epoca molto prossima al corso medesimo.

Il programma alternerà sessioni plenarie a gruppi di lavoro differenziati per materia, al fine di consentire ai partecipanti l’approfondimento dei temi di maggiore interesse e di personalizzare il più possibile il progetto formativo.

Sarà previsto inoltre un sistema di tutoraggio a disposizione di chi intenda rapportarsi con un esperto della materia per affrontare specifiche questioni, ricevere modulistica o anche solo avere un’occasione di confronto.


Caratteristiche del corso:

Area: civile
 

 

Organizzazione: Scuola superiore della magistratura; durata: sei sessioni (tre giorni e mezzo); metodologia: mista (relazioni frontali, dibattito, gruppi di lavoro); numero complessivo dei partecipanti: novanta (al massimo); composizione della platea: magistrati ordinari addetti a far tempo dal 1° luglio 2018 a funzioni civili con provenienza dalla giurisdizione penale o da diverso settore della giurisdizione civile (ordinario, esecutivo, fallimentare, lavoristico o tutelare), selezionati con apposito bando per la partecipazione; l’ammissione sarà estesa a magistrati che, entro il sessantesimo giorno antecedente alla data di effettuazione del corso, risulteranno destinati a funzioni diverse come sopra indicate; al corso saranno ammessi infine magistrati per i quali fossero richieste attività di formazione dedicate a norma dell’art. 11, comma 11, del d.lgs. 5 aprile 2006, n. 260.

Eventuali incompatibilità: saranno postergati rispetto ad ogni altro richiedente coloro che risultino essere stati ammessi al corso P18094.

Sede e data del corso: Scandicci, Villa di Castel Pulci, 16 dicembre 2019 (apertura lavori ore 15.00) – 19 dicembre 2019 (chiusura lavori ore 13.00).


Go to top