biancaContattiMappa del sitoEntrabianca

HomeFormazione permanenteFormazione permanente anno 2019FormazioneFormazione PermanenteFormazione Permanente anno 2019T19016 - La legge 22 dicembre 2017, n. 219, sul consenso informato e sulle disposizioni …

T19016 - La legge 22 dicembre 2017, n. 219, sul consenso informato e sulle disposizioni …

Il provvedimento legislativo lungamente atteso (“Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento”) costituisce il paradigma normativo che disciplina materie ampiamente dibattute come il consenso informato, l’alleanza terapeutica paziente-medico e le disposizioni anticipate di trattamento, segnando una tappa importante nel cammino di valorizzazione della libertà di autodeterminazione nelle scelte terapeutiche.

Al raggiungimento di tale obiettivo hanno contribuito da una parte la volontà di dare certezza, per via legislativa, a principi ormai consolidati nell’elaborazione giurisprudenziale (a partire dal riconoscimento del ruolo rivestito dal consenso del paziente al trattamento medico) e dall’altra il clamore mediatico che ha accompagnato vicende drammatiche (caso Englaro, caso Welby, e più di recente caso dj Fabo).

Il corso intende offrire una riflessione non solo sulle prime applicazioni di questa nuova disciplina e sulle connesse questioni giuridiche che ne discendono, come ad esempio i requisiti e le forme del consenso informato, i suoi riflessi civili e penali, il contenuto delle DAT e le differenze con eutanasia pura, attiva, passiva e suicidio assistito, ma anche, con sguardo multidisciplinare, sui collegati profili scientifici (il concetto di malattia terminale, di sedazione palliativa, di cura compassionevole) ed etici (la sottile linea di confine tra tutela della vita e accanimento terapeutico).

Proposto a Matera, che, su designazione del Consiglio dei Ministri Europeo, a partire dal 2019 e per un quadriennio sarà Capitale Europea della Cultura, il corso vuole costituire l’occasione di una riflessione nella delicata materia che riguarda l’individuo ed i suoi diritti “personalissimi”.


Caratteristiche del corso:

Area: comune
 

 

Organizzazione:Scuola superiore della magistratura – Struttura decentrata della Corte d’Appello di Potenza; durata: tre sessioni (un giorno e mezzo);metodologia: mista (relazioni frontali, dibattito, gruppi di lavoro ed eventuale tavola rotonda); numero dei partecipanti e composizione della platea: sessantacinque magistrati ordinari (dei quali almeno cinquanta con funzioni giudicanti) in servizio nei distretti diversi da quello di Potenza, oltre a magistrati ordinari e onorari e ad avvocati che operino in quel distretto, entro il numero e secondo i criteri di ammissione stabiliti con la struttura organizzatrice.

Sede e svolgimento del corso: Matera, Sede da definire, 24 settembre 2019 (inizio lavori ore 9.00) – 25 settembre 2019 (fine lavori ore 13.00).


Go to top