biancaContattiMappa del sitoEntrabianca

HomeFormazione permanenteFormazione permanente anno 2019FormazioneFormazione PermanenteFormazione Permanente anno 2019T19015 - Tutela della spesa pubblica nel diritto nazionale e sovranazionale … (Livatino)

T19015 - Tutela della spesa pubblica nel diritto nazionale e sovranazionale … (Livatino)

La razionalizzazione della spesa pubblica, il perseguimento degli obiettivi di efficienza nell’impiego delle risorse della pubblica amministrazione, l’attenzione sempre più avvertita di garantire gli equilibri di bilancio si sono tradotti in una serie di interventi normativi nazionali e sovranazionali che, andando al di là della necessaria lotta alla corruzione con gli strumenti preventivi e repressivi, ha dato sempre più spazio a rimedi natura riparatoria e recuperatoria.

Da qui il sempre più frequente ricorso all’amministrazione della giustizia che non solo in sede penale ma anche in sede civile è chiamata ad intervenire per verificare le ragioni dell’Erario dinanzi a comportamenti infedeli, frodatori o anche solo inefficienti e per ciò solo di creare danni al patrimonio pubblico.

Il corso (dedicato a Rosario Livatino) intende offrire alla giurisdizione di merito una rassegna integrata delle problematiche di diritto amministrativo, di diritto penale e di diritto civile, con attenzione a quelle più significative nel contenzioso che deriva dall’attività di prevenzione, di repressione o di riparazione delle condotte di privati o pubblici ufficiali che siano lesive delle risorse finanziarie dello Stato, degli enti pubblici e dell’Unione Europea.

Al contempo intende promuovere una riflessione sulle scelte applicative che possono consentire, in una prospettiva interdisciplinare, un quadro coerente di effetti quando contenziosi relativi alla stessa materia si dispieghino in sede amministrativa, civile e penale, e conseguentemente possano orientare in senso univoco ed efficiente le prassi delle pubbliche amministrazioni.

Esso si articolerà in tre sessioni:

Nella prima sarà tracciata una panoramica sull’attività contrattuale della pubblica amministrazione, sui limiti e le procedure vincolanti nell’esercizio dei poteri di spesa da parte dei dipendenti della pubblica amministrazione, con particolare riferimento ai compiti di vigilanza e di prevenzione degli organismi interni di controllo.

Nella seconda verrà ricostruito il sistema degli illeciti penali e contabili e delle conseguenti sanzioni correlandole alle norme di diritto amministrativo che nella casistica spesso fanno da presupposto alla configurabilità delle fattispecie tipizzate.

La terza sessione avrà ad oggetto un approfondimento riguardo gli strumenti civilistici di recupero delle risorse sottratte e del risarcimento dei danni, con particolare riferimento non solo alle dinamiche risarcitorie dei danni derivanti da reato ma anche da quelli prodotti a carico della pubblica amministrazione da condotte non inquadrabili nelle fattispecie penali.


Caratteristiche del corso:

Area: comune
 

 

Organizzazione:Scuola superiore della magistratura – Strutture decentrate presso le Corti d’appello di Caltanissetta e Palermo; durata: tre sessioni (un giorno e mezzo); metodologia: mista (relazioni frontali, dibattito, gruppi di lavoro, eventuale tavola rotonda); numero complessivo dei partecipanti e composizione della platea: sessanta magistrati ordinari, oltre a magistrati ed avvocati dei distretti di Caltanissetta e Palermo entro il numero e secondo i criteri di ammissione stabiliti con le Strutture organizzatrici.

Eventuali incompatibilità: nessuna.

Sede e data del corso: Agrigento, Palazzo di giustizia, 20 settembre 2019 (apertura lavori ore 09.00) – 21 settembre 2019 (chiusura lavori ore 13.00).


Go to top