biancaContattiMappa del sitoEntrabianca

HomeFormazione permanenteFormazione permanente anno 2019FormazioneFormazione PermanenteFormazione Permanente anno 2019P19058 - Corso per l’esercizio delle funzioni specializzate di giudice addetto alle procedure concorsuali

P19058 - Corso per l’esercizio delle funzioni specializzate di giudice addetto alle procedure concorsuali

Il corso, di nuova sperimentazione nel catalogo delle attività formative, recepisce i principi della proposta di direttiva formulata dalla Commissione Europea nel novembre 2016 in merito alla formazione dei magistrati che si occupano della materia della crisi d’impresa, affinché costoro ricevano una formazione, iniziale e successiva, adeguata ai loro compiti ed alle loro responsabilità (cfr. art. 24, comma 1, e art. 25, comma 1).

Si tratta di un appuntamento riservato a coloro che dovranno svolgere, o che hanno cominciato a svolgere, le funzioni specializzate di giudice addetto alle procedure concorsuali. Saranno ammessi, in particolare, magistrati che intendono svolgere le funzioni specializzate di giudice addetto alla crisi di impresa e coloro che già svolgono tali funzioni e che comunque intendano approfondire il quadro d’insieme della materia specialistica.

Non a caso, la commissione di riforma del settore concorsuale ha inserito nel codice della crisi (cfr. art. 14 n. 2 disp. att.) il principio, per la prima volta oggetto di codificazione, secondo il quale i giudici addetti alle sezioni specializzate in materia concorsuale dovranno partecipare nei cinque anni successivi all’assegnazione alla sezione specializzata, almeno due volte all’anno, a sessioni di formazione nel settore delle procedure concorsuali e del diritto dell’economia a cura e con il patrocinio della Scuola superiore della magistratura.

In questa ottica di formazione di base, il corso intende inquadrare gli istituti di maggiore rilevanza con le correlate problematiche giuridiche, al fine di esaminare le specifiche funzioni del giudice delegato a partire dalla procedura per la dichiarazione di fallimento (istruttoria pre-fallimentare: legittimazione, imprenditore fallibile, indici dell’insolvenza, soglia minima di indebitamento, poteri istruttori delle parti, poteri officiosi del giudice, misure cautelari, fallimento delle società, sentenza di fallimento, reclamo) sino agli adempimenti correlati alla gestione della procedura di fallimento (funzioni del giudice delegato; accertamento e formazione dello stato passivo, controversie relative alle opposizioni a stato passivo, problematiche giuridiche inerenti alla acquisizione dell’attivo) per giungere poi alla fase riguardante le attività di rendicontazione, di ripartizione e di chiusura.

Una particolare attenzione verrà riservata alle procedure di concordato preventivo e fallimentare con l’esame degli adempimenti da svolgere a cura del giudice delegato.

La metodologia sarà adeguata alle esigenze di formazione del giudice specializzato ed il personale docente curerà la selezione di schemi di provvedimenti e/o di modelli motivazionali da esaminare con i partecipanti al corso, nonché l’esame delle casistiche più significative per delineare una panoramica rappresentativa del contenzioso in materia.

In conclusione, il corso costituirà un primo necessario appuntamento per tutti coloro che vorranno intraprendere il cammino di perfezionamento nella materia della crisi di impresa: l’obiettivo è quello di formare giudici specializzati pienamente consapevoli e responsabili nella gestione delle incombenze loro demandate dalla attuale legislazione nazionale ed europea.


Caratteristiche del corso:

Area: civile
 

 

Organizzazione: Scuola superiore della magistratura; durata: quattro sessioni (due giorni e mezzo); metodologia: al fianco di relazioni frontali, concepite in termini di presentazione dialogica dei temi e seguite da dibattito, saranno previsti lavori tra gruppi ristretti di partecipanti con esame di casistica; numero complessivo dei partecipanti: sessanta; composizione della platea: sessanta magistrati ordinari con funzioni civili (come sopra meglio specificate).

Eventuali incompatibilità: nessuna.

Sede e data del corso: Roma, Sede della Corte di Appello, Aula Unità d’Italia, 24 giugno 2019 (apertura lavori ore 15.00) – 26 giugno 2019 (chiusura lavori ore 13.00).


Go to top