biancaContattiMappa del sitoEntrabianca

HomeFormazione permanenteFormazione permanente anno 2018FormazioneFormazione PermanenteFormazione Permanente anno 2018T18010 - Laboratorio di autoformazione e confronto su temi controversi della famiglia, delle unioni di fatto e della filiazione

T18010 - Laboratorio di autoformazione e confronto su temi controversi della famiglia, delle unioni di fatto e della filiazione

I temi della famiglia e della nuova “filiazione”, oggetto di ripetuti interventi di riforma ad opera del legislatore, pongono all’attenzione dell’interprete questioni nuove che si innestano sul conflitto familiare.

La multietnicità delle relazioni familiari, la figura del “genitore sociale” di matrice europea, ormai recepita nella giurisprudenza italiana, nonché la normativa sulle unioni civili (legge n. 76 del 2016 e successivi decreti attuativi), offrono una casistica di questioni sulle quali è utile avviare un confronto tra i Giudici della famiglia, al fine di arricchire e, laddove possibile, uniformare le decisioni, anche su problematiche di matrice processuale.

Il corso propone un laboratorio di formazione e autoformazione, con la partecipazione di giudici della famiglia, sia di merito che di legittimità, strutturato con dibattiti e confronti, aperto agli avvocati e agli operatori sociali,  su talune questioni che possono essere indicate in via esemplificativa come segue: i presupposti di riconoscimento dell’assegno divorzile all’indomani della storica sentenza della Corte di Cassazione n. 11504 del 2017; gli strumenti di garanzia e di tutela dei crediti familiari vantati dal coniuge economicamente più debole e dai figli; la legge applicabile nel caso di conflitti familiari tra cittadini stranieri che hanno celebrato il matrimonio all’estero; la tutela che il Giudice ordinario può apprestare ai minori coinvolti nel conflitto, avendo riguardo al ruolo dei servizi sociali operanti sul territorio, fino alle decisioni di decadenza o di sospensione della potestà genitoriale.

Caratteristiche del corso:

Area: civile l

Organizzazione: Scuola superiore della magistratura - Struttura decentrata della Corte d’appello di Palermo; durata: tre sessioni (un giorno e mezzo); metodologia: laboratorio (dibattito su temi brevemente introdotti  e gruppi di lavoro); numero dei partecipanti e composizione della platea: cinquanta magistrati ordinari con funzioni civili, in servizio presso distretti diversi da quello di Palermo, oltre a magistrati ordinari ed onorari di quel distretto entro il numero e secondo i criteri di ammissione stabiliti con la Struttura organizzatrice.

Eventuali incompatibilità: saranno postergati rispetto ad ogni altro richiedente coloro che risultino essere stati ammessi al corso P17007.

Sede e data del corso: Palermo, Palazzo della Corte d’appello, 12 aprile 2018 (apertura lavori ore 14.30) – 13 aprile 2018 (chiusura lavori ore 17.00).

Go to top