biancaContattiMappa del sitoEntrabianca

HomeFormazione permanenteFormazione permanente anno 2018FormazioneFormazione PermanenteFormazione Permanente anno 2018P18060 - Lo spazio giudiziario europeo. La cooperazione giudiziaria in materia di famiglia

P18060 - Lo spazio giudiziario europeo. La cooperazione giudiziaria in materia di famiglia

miglia

La Scuola superiore della magistratura partecipa a due progetti pluriennali, finanziati dall’Unione Europea, in materia di cooperazione giudiziaria nel settore della famiglia. I progetti, avviati al termine del 2015, hanno coinvolto giudici della famiglia e dei minori nella raccolta sistematica di giurisprudenza nazionale. Nel contempo, tale giurisprudenza e le pratiche nazionali sono state discusse, nell’ambito di seminari nazionali e “transnazionali”, in rapporto alla giurisprudenza di altri Paesi dell’UE e della Corte di giustizia. I progetti hanno inoltre “prodotto” linee guida e raccolte di buone pratiche per l’applicazione dei Regolamenti dell’Unione europea [Regolamento (CE) n. 2201/2003, noto come Bruxelles 2 bis – oggi in fase di rifusione – relativo alla competenza, riconoscimento ed esecuzione delle decisioni in materia matrimoniale e responsabilità genitoriale;  Regolamento (CE) 4/2009 sulle obbligazioni alimentari e Regolamento (UE) 1259/10 che ha stabilito una cooperazione rafforzata nel settore della legge applicabile al divorzio ed alla separazione personale] e degli altri strumenti normativi sovranazionali (la Convenzione dell'Aja del 25 ottobre 1980, sugli aspetti civili della sottrazione internazionale di minori e il protocollo dell’Aja del 23 novembre 2007, relativo alla legge applicabile alle obbligazioni alimentari).

Il corso si propone di dibattere con i giudici della famiglia ed i giudici minorili le questioni controverse, emerse nella esecuzione dei progetti, con riferimento alla competenza giurisdizionale, alla legge applicabile, alle regole procedimentali ed al riconoscimento ed esecuzione delle decisioni, riguardino esse la materia matrimoniale e delle unioni civili, quella della responsabilità parentale e degli obblighi di mantenimento all’interno della famiglia ed infine i diritti dei figli minori. Una specifica sessione sarà dedicata alla tema della circolazione nello spazio giudiziario europeo degli accordi di negoziazione assistita.

Caratteristiche del corso:

Area: civile l

Organizzazione: Scuola superiore della magistratura; durata: quattro sessioni (due giorni e mezzo); metodologia: mista (relazioni frontali, dibattito, gruppi di lavoro e eventuale tavola rotonda); numero complessivo dei partecipanti: novanta; composizione della platea: settanta magistrati ordinari e quindici giudici onorari di tribunale con funzioni civili, cinque avvocati.

Eventuali incompatibilità: saranno postergati rispetto ad ogni altro richiedente coloro che risultino essere stati ammessi al corso T17014.

Sede e data del corso: Scandicci, Villa di Castelpulci, 17 settembre 2018 (apertura lavori ore 15.00) – 19 settembre 2018 (chiusura lavori ore 13.00).

Go to top