biancaContattiMappa del sitoEntrabianca

HomeFormazione permanenteFormazione permanente anno 2018FormazioneFormazione PermanenteFormazione Permanente anno 2018P18039- Indagini e giudizio nei reati di criminalità organizzata (Corso intitolato a Paolo Borsellino

P18039- Indagini e giudizio nei reati di criminalità organizzata (Corso intitolato a Paolo Borsellino

Prosegue per questa tematica, come per altre della programmazione di quest’anno, la tradizione dell’intitolazione a magistrati o ad altri personaggi pubblici scomparsi tragicamente nella difesa della legalità.

Come già sperimentato con successo nelle passate edizioni, il corso intende realizzare una proficua interazione tra magistrati requirenti e giudicanti impegnati in indagini e dibattimenti per reati di criminalità organizzata, al fine di favorire un confronto sui temi di maggiore rilievo nel contrasto alle associazioni criminali: protocolli investigativi, formulazione delle imputazioni e organizzazione degli atti, gestione dei collaboratori di giustizia, tecniche di raccolta e valutazione delle prove, analisi dei profili processuali connessi alle varie modalità di concorso nei reati associativi, gestione dei dibattimenti, modalità di redazione delle sentenze.

Naturalmente, il corso sarà anche l’occasione – non l’unica, ma tra le più qualificate – per un esame approfondito della recentissima novità legislativa che ha investito la materia del crimine organizzato. Il 4 novembre 2017 è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge 17 ottobre 2017, n. 161 (“Modifiche al codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, di cui al decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, al codice penale e alle norme di attuazione, di coordinamento e transitorie del codice di procedura penale e altre disposizioni. Delega al Governo per la tutela del lavoro nelle aziende sequestrate e confiscate”), che ha innovato, sotto molteplici profili, il testo fondamentale delle norme per il contrasto del crimine organizzato. Coerentemente con l’oggetto ed il taglio che caratterizzano il corso presente, la novella sarà esaminata soprattutto per i suoi riflessi sulle dinamiche del processo concernente fatti di criminalità organizzata.

Incentivando la formula dei gruppi di lavoro rispetto alle relazioni frontali, si favorirà la possibilità per i partecipanti di selezionare autonomamente gli argomenti di maggiore utilità in relazione alla propria esigenza professionale e, al tempo stesso, di incrementare lo scambio di esperienze maturate sul campo, rendendo i partecipanti stessi autori e protagonisti del percorso formativo.

Caratteristiche del corso:

Area: penale l

Organizzazione: Scuola superiore della magistratura; durata: quattro sessioni (due giorni e mezzo); metodologia: mista (relazioni frontali, tavoli di lavoro a percorso predeterminato, dibattito ed eventuale tavola rotonda); numero complessivo dei partecipanti: novanta; composizione della platea: ottantasei magistrati ordinari con funzioni penali e quattro avvocati.

Eventuali incompatibilità: saranno postergati rispetto ad ogni altro richiedente coloro che risultino essere stati ammessi al corso P17089.

Sede e data del corso: Scandicci, Villa di Castelpulci, 23 maggio 2018 (apertura lavori ore 15.00) – 25 maggio 2018 (chiusura lavori ore 13.00).

Go to top