biancaContattiMappa del sitoEntrabianca

HomeFormazione permanenteFormazione permanente anno 2017T17005 - Il terrorismo internazionale: strumenti di conoscenza e di contrasto (corso intitolato a Vittorio Occorsio)

T17005 - Il terrorismo internazionale: strumenti di conoscenza e di contrasto (corso intitolato a Vittorio Occorsio)

Com’è noto, il terrorismo è, al pari della criminalità organizzata, un fenomeno caratterizzato da ibrida polivalenza, con la conseguente necessità di una pluralità di chiavi di lettura, e da una costante evoluzione, che ha condotto tra l’altro dalla dimensione sovranazionale al radicamento in precisi contesti di appartenenza, con una intensa combinazione di attività economiche legali ed illegali. Un’efficace azione di contrasto richiede quindi una approfondita precomprensione del fenomeno, come era stato intuito, già negli anni ’70, da Vittorio Occorsio.

 

A ciò si aggiunge l’esigenza di elaborare una interpretazione uniforme delle norme sostanziali e dei principali istituti processuali, che costituisce banco di prova della capacità dell’ordinamento di contrastare il fenomeno senza deroghe agli standard di garanzia dei diritti fondamentali e senza cedimenti alla logica del “diritto penale del nemico”.

C’è poi una forte esigenza di aggiornamento sulla produzione normativa nazionale ed europea, entrambe in costante evoluzione. Quanto alla prima, si tratta di studiare ed approfondire tra l’altro la legge n. 153 del 2016, che ha introdotto nuove figure incriminatrici e provveduto alla ratifica di diverse Convenzioni internazionali. Sul secondo versante, è giunto ad uno stadio avanzato l’iter di approvazione della nuova Direttiva europea sulla lotta contro il terrorismo, che contiene numerose previsioni innovative destinate ad incidere sull’attività giudiziaria.

L’individuazione della Corte di cassazione come sede territoriale per lo svolgimento d’un corso di rilevanza nazionale si ricollega alla speciale rilevanza che in questo campo viene ad assumere la funzione di nomofilachia propria della giurisdizione di legittimità, ciò che rende opportuna l’apertura di un dialogo con la giurisdizione di merito, per un verso, e con le Istituzioni europee, per l’altro. 

Sede e data del corso: Roma, 01-03 marzo 2017.

 

Go to top