biancaContattiMappa del sitoEntrabianca

HomeFormazione permanenteFormazione permanente anno 2017T17014 - Lo spazio giudiziario europeo in materia civile nella giurisprudenza italiana ed europea

T17014 - Lo spazio giudiziario europeo in materia civile nella giurisprudenza italiana ed europea

Secondo le statistiche della Commissione Europea, ogni anno circa 250.000 persone si stabiliscono in un diverso Paese dell’Unione e già circa 5 milioni e mezzo  di cittadini vivono in un Paese diverso dal proprio; ogni anno circa 500.000 cittadini lavorano temporaneamente e 140.000 studenti studiano in altri Paesi dell’Unione. A quali regole sottostanno le controversie che riguardano i beni che hanno lasciato nel Paese di origine, i contratti che debbono trovare esecuzione in Paese diverso da quello di conclusione, fatti illeciti che producono effetti dannosi in Paesi diversi? Come sono regolate la dissoluzione di un matrimonio tra cittadini di diversi Paesi e la gestione delle relazioni con i figli? La soluzione di questi casi, sempre più frequenti, impone al giudice di ricercare e di applicare diverse fonti europee di diritto processuale uniforme e di diritto internazionale privato uniforme e di ricorrere a tecniche di interpretazione autonoma.

 

Il corso intende affrontare i problemi e le prospettive dell’armonizzazione europea del diritto processuale civile nel contesto dello spazio giudiziario europeo. Si procederà innanzitutto alla ricognizione delle principali fonti di diritto europeo in materia di cooperazione giudiziaria civile, per poi analizzare, nella materia civile commerciale, il regolamento UE n. 1215/12 (Bruxelles I-bis) sulla competenza giurisdizionale e il riconoscimento e l'esecutorietà delle decisioni in materia, a distanza due anni dalla sua entrata in vigore. Si considererà poi l’ambito del diritto di famiglia, alla luce del regolamento n. 2201/03 (c.d. Bruxelles II-bis) sulla competenza giurisdizionale e il riconoscimento e l'esecutorietà delle decisioni in materia matrimoniale e di responsabilità genitoriale e del regolamento n. 4/2009 in materia di obbligazioni alimentari, avvalendosi anche dell’esperienza maturata dalla Scuola in tre progetti internazionali d ricerca.

Il corso ricercherà un approccio pratico, con l’esame di casi della giurisprudenza della Corte di Giustizia e del giudice nazionale.

Sede e data del corso: Roma, 03-05 maggio 2017.

Go to top