biancaContattiMappa del sitoEntrabianca

HomeFormazione permanenteFormazione permanente anno 2017T17009 - Sfruttamento lavorativo e nuove forme di schiavitù

T17009 - Sfruttamento lavorativo e nuove forme di schiavitù

Il lavoro servile e le nuove forme di schiavitù non costituiscono delle realtà isolate ma riguardano uno dei capitoli più dolorosi in ambito sociale, la cui diffusione aumenta in modo esponenziale in ragione dell’aumento del fenomeno migratorio. Si tratta di forme di sottomissione paraschiavistica che, da parecchi anni, interessano il mondo del lavoro, coinvolgendo parte dei lavoratori stranieri, le donne ed i minori.

Il fenomeno pare ancora sottovalutato e per questa ragione è importante ricostruire la base normativa e regolamentare del contrasto alle varie tipologie dell’illecito, attraverso una ricognizione, anzitutto, dell’approdo normativo dell’ONU e dell’Europa, nonché della legislazione penalistica (art. 603 bis c.p.) e della sua applicabilità.

L’ approfondimento su tali temi necessita di un approccio interdisciplinare, poiché per una corretta analisi del fenomeno occorre esaminare non solo la legislazione penale, ma anche, e preliminarmente, la legislazione in materia di diritto del lavoro.

 L’esame della casistica e dello stato della giurisprudenza nel settore del contrasto alle forme moderne di paraschiavitù costituirà un momento formativo prezioso per coloro che si occupano della repressione del fenomeno e per quanti – giudici del lavoro e non – intendano approfondire la tematica con l’ausilio della interdisciplinarietà.

Sede e data del corso: Roma, 22-24 marzo 2017.

Go to top