biancaContattiMappa del sitoEntrabianca

P17042 - La questione immigrazione

I prepotenti flussi migratori dall’Africa centrale, dal Corno d’Africa, dal Medio Oriente e dall’Asia centrale, alimentati da persone sovente stremate dalla guerra o dalla povertà o perseguitate nel Paese di origine, hanno sconvolto le politiche migratorie dell’Unione Europea, creando conflitti tra i diversi Paesi dell’Unione e trasformando l’immigrazione nella più grande emergenza politica degli ultimi anni.

Per l’Italia l’aspetto più visibile del fenomeno è rappresentato dai barconi di disperati che cercano di approdare sulle coste meridionali, non di rado con epiloghi tragici e di morte. Ma l’immigrazione è un fenomeno più complesso che riguarda anche gli oltre cinque milioni di immigrati che, secondo gli ultimi dati Istat, sono attualmente e regolarmente residenti nel nostro Paese.

Il corso, nella sua sessione introduttiva, intende esaminare l’immigrazione come fenomeno geopolitico, per cercare di comprenderne le origini, le diverse componenti e le prospettive.

Seguiranno tre sessioni, volte ad esaminare tre aspetti diversi del fenomeno. La prima guarderà ai migranti regolari, a coloro che intendono stabilirsi, seguendo le vie legali, nel nostro Paese per motivi di lavoro o familiari, ed in particolare ai casi di ricongiungimento familiare. Le due rimanenti sessioni considereranno invece l’“immigrazione irregolare”, con l’obbiettivo, nella prima, di tracciare una distinzione, non sempre facile, tra rifugiati e migranti meritevoli di protezione internazionale da un lato e migranti economici e clandestini da un altro lato. L’ultima sessione considererà gli aspetti criminali connessi all’immigrazione, dagli illeciti di omessa ottemperanza all’ordine di allontanamento o di indebito rientro dopo l’espulsione, ai reati, ben più gravi, commessi da coloro che organizzano ed eseguono la tratta dei migranti

Sede e data del corso: Scandicci, Villa di Castelpulci, 17-19 maggio 2017

Go to top