biancaContattiMappa del sitoEntrabianca

HomeFormazione permanenteFormazione permanente anno 2017P17002 - L’esercizio delle funzioni onorarie nella giurisdizione penale: problemi organizzativi e questioni giuridiche di frequente rilevanza

P17002 - L’esercizio delle funzioni onorarie nella giurisdizione penale: problemi organizzativi e questioni giuridiche di frequente rilevanza

Il numero dei processi affidati alla trattazione di giudici onorari di tribunale e vice procuratori onorari è talmente elevato da rendere la loro funzione estremamente rilevante nell’amministrazione della giurisdizione penale.

 

L’importanza del loro ruolo è destinata ad accrescersi ulteriormente grazie alla riforma della magistratura onoraria, introdotta con la legge delega 28 aprile 2016, n. 57, nella quale si prevede un potenziamento delle loro funzioni, sia attraverso il superamento della distinzione tra giudici onorari di Tribunale e giudici di pace (i quali assumeranno la denominazione comune di “giudici onorari di pace”), sia mediante l’istituzione dell’ufficio dei vice procuratori onorari. Nei processi a citazione diretta, i magistrati onorari risulteranno essere i protagonisti indiscussi, esercitando il ruolo requirente ed il ruolo giudicante. Per tale ragione, oltre che per la comune matrice onoraria dell’ufficio, è forte l’esigenza di una preparazione e formazione comune, la quale, da una lato, favorisca una migliore “comunicazione” tra loro e, dall’altro, li orienti nell’affrontare anche le questioni più controverse.

Il corso quindi, oltre ad illustrare i principali aspetti organizzativi alla luce della recente riforma della magistratura onoraria, si propone di affrontare le questioni giuridiche più rilevanti e frequenti, con attenzione tanto per i temi ormai stabili nell’opinione della giurisprudenza, sui quali fare il punto con sintesi e chiarezza, tanto per le questioni discusse e controverse, con la preoccupazione di fornire un aggiornamento di ordine - prima che nozionistico - metodologico, che permetta un approfondimento nell’operatore del metodo giuridico e dei valori che nel metodo giuridico sono coinvolti.

Nell’ambito del corso verranno organizzati inoltre dei gruppi di lavoro, suddivisi sulla base delle funzioni ricoperte, in modo da affrontare separatamente le tematiche specifiche per ciascun ruolo di maggiore rilevanza pratica.

Sede e data del corso: Scandicci, Villa di Castelpulci, 18-20 gennaio 2017.

Go to top