biancaContattiMappa del sitoEntrabianca

HomeFormazione permanenteFormazione permanente anno 2014P14059 Giudice e giudizio penale a 25 anni dal nuovo codice di rito

P14059 Giudice e giudizio penale a 25 anni dal nuovo codice di rito

La simbolica ricorrenza del venticinquesimo anno di vita del codice offre l’occasione per un bilancio che sappia
cogliere le irrinunciabili novità epistemologiche di cui era espressione, individuare le ricadute negative prodotte
da alcuni suoi congeniti velleitarismi, esaminare meriti e limiti della difficile opera con cui la giurisprudenza ha
cercato di contenere gli effetti di tali ricadute e di inscrivere la nostra normativa processuale penale nel complesso
sistema delle fonti normative, anche sovrannazionali.
Tra le molte, tematiche particolarmente adatte per effettuare questo “tagliando” sembrano essere quella dei rapporti
tra poteri di ufficio del giudice ed imparzialità (declinata in ragione dei diversi riti, della varie fattispecie
probatorie e dei soggetti fonte di prova); quella relativa al lento, ma incessante corrompersi del carattere formale
del sistema delle sanzioni processuali (che ha investito anche i presidi di garanzia predisposti dal sistema per rimediare
all’ irrituale modifica dell’imputazione); quella riguardante la difficile convivenza tra la CEDU e il nostro
sistema processuale penale in alcuni dei suoi istituti qualificanti (basti pensare, esemplificativamente, alle letture
dibattimentali e al giudicato).

22 – 24 ottobre

Go to top