biancaContattiMappa del sitoEntrabianca

HomeFormazione onorariaFormazione magistratura onoraria 2016P16063 - La pena: calcolo, determinazione, giustificazione, prescrizione

P16063 - La pena: calcolo, determinazione, giustificazione, prescrizione

Il giudice applica la pena discrezionalmente entro i limiti edittali (di regola assai ampi), tenendo conto della gravità del reato e della capacità a delinquere del colpevole come desunte dagli indicatori specifici elencati nell’art. 133 del codice penale. Su contenuto e pregnanza di tali indicatori si impone un dibattito approfondito, perché i disorientamenti nell’opinione pubblica sul tema della giustizia derivano anche dalla disomogeneità delle sanzioni applicate per fattispecie che manifestano evidenti analogie. Allo stesso modo si mostra opportuna una riflessione sulla motivazione della scelta sanzionatoria, troppo spesso affidata a formule di stile che rendono arduo il compito del giudice dell’impugnazione chiamato a valutare la congruità della decisione. Non saranno trascurati altresì gli aspetti tecnici del computo della pena nei casi di concorso di reati, di concorso formale, di continuazione, di concorso di circostanze e delle modalità di necessaria evidenziazione, in motivazione, di tutti i passaggi del calcolo. Particolare attenzione sarà riservata anche all’individuazione dei termini di prescrizione.

Castelpulci, 19-21 settembre

Go to top