biancaContattiMappa del sitoEntrabianca

HomeDocumentazioneArchivio

COSTRUIAMO INSIEME LA BIBLIOTECA DELLA SCUOLA DELLA MAGISTRATURA

fotobibliotecaLa sede della Scuola non è (ancora) provvista di una biblioteca giuridica, utile per consentire approfondimenti e ricerche per i suoi utenti, in particolare i giovani magistrati che partecipano alle sessioni residenziali del loro tirocinio.
Con l'inizio dell'attività formativa del m.o.t. nominati con d.m. 2.5.2013, si è pensato di coinvolgerli nella realizzazione di una raccolta di testi  per la "costruzione" di una biblioteca funzionale alle esigenze di tutti i magistrati che periodicamente sono ospitati a villa Castel Pulci.
Naturalmente si tratta di un invito che viene rivolto a tutti i magistrati ammessi ai vari corsi di formazione, che potranno offrire alla Scuola uno o più volumi (nuovi o usati), il cui elenco, periodicamente aggiornato (e consultabile per evitare duplicazioni) viene inserito on line, con l'indicazione del nominativo del "donatore".
Si tratta di una modalità "corale" di realizzazione di un prezioso strumento di ausilio alle attività della Scuola che fa i conti con le risorse a disposizione e che consente di compartecipare i magistrati nella nascita e nella sua implementazione: il tuo libro, per la "nostra" biblioteca!!

La sede della Scuola non è (ancora) provvista di una biblioteca giuridica, utile per consentire approfondimenti e ricerche per i suoi utenti, in particolare i giovani magistrati che partecipano alle sessioni residenziali del loro tirocinio.

Con l'inizio dell'attività formativa del m.o.t. nominati con d.m. 2.5.2013, si è pensato di coinvolgerli nella realizzazione di una raccolta di testi  per la "costruzione" di una biblioteca funzionale alle esigenze di tutti i magistrati che periodicamente sono ospitati a villa Castel Pulci.

Naturalmente si tratta di un invito che viene rivolto a tutti i magistrati ammessi ai vari corsi di formazione, che potranno offrire alla Scuola uno o più volumi (nuovi o usati), il cui elenco, periodicamente aggiornato (e consultabile per evitare duplicazioni) viene inserito on line, con l'indicazione del nominativo del "donatore".
Si tratta di una modalità "corale" di realizzazione di un prezioso strumento di ausilio alle attività della Scuola che fa i conti con le risorse a disposizione e che consente di compartecipare i magistrati nella nascita e nella sua implementazione: il tuo libro, per la "nostra" biblioteca!!

Inizio del tirocinio dei magistrati nominati con D.M. 2.5.2013

fotodm252013

Il tirocinio dei magistrati nominati con D.M. 2.5.2013 presso la Scuola inizia con una sessione introduttiva dedicata all'illustrazione delle attivitá didattiche presso la struttura di villa Castel Pulci ma soprattutto, ad una riflessione sul ruolo del magistrato nel contesto sociale, in un'interlocuzione aperta alle voci esterne alla magistratura, per alimentare il confronto culturale e formativo su temi importanti per chi si prepara ad amministrare giustizia.

Cosí, in una settimana che non si caratterizza per approfondimenti strettamente tecnico- giuridici (che costituiranno il fondamento del successivo periodo di tirocinio residenziale), il programma prevede incontri con rappresentanti del mondo del lavoro, dell'economia, della comunicazione e dell'avvocatura.

Una riflessione sull'importanza della formazione per il giurista pratico, il confronto con giovani colleghi giá immessi nelle funzioni giudiziarie o che hanno concluso il tirocinio generico, nonché un'analisi "storica" della magistratura, completano questo primo periodo di tirocinio per i neo magistrati, mentre apposite sessioni saranno dedicate ai profili etico/deontologici della professionale giudiziaria e al linguaggio giuridico.

Delibera comitato direttivo scambio corsi

Leggi il testo integrale della delibera del 05/06/2013 sullo scambio corsi del Comitato direttivo

Spostamento notte corso O14004

 

Spostamento notte del corso O14004

 

 

LA SCUOLA DELLA MAGISTRATURA SULLA PAGINA WEB DEL CONSIGLIO D'EUROPA

logo coeContina l'attività internazionale della Scuola. Da ieri il sito del Consiglio d'Europa dà notizia dello svolgimento alla Scuola, in date 22 e 23 maggio, dell'importante corso "Lo statuto europeo del magistrato", che ha visto la partecipazione di numerosi magistrati italiani insieme a colleghi spagnoli e bulgari. Il fine proposto era di far emergere le regole fondamentali comuni in tema di garanzie di indipendenza, nell'interesse degli utenti della giustizia, dei giudici e dei pubblici ministeri.
Sono intervenuti, oltre ai responsabili del settore internazionale della Scuola, un esponente del Consiglio d'Europa, componenti dei Consigli consultivi dei giudici europei (CCJE) e dei procuratori europei (CCPE), il rappresentante italiano alla CEPEJ, nonché l'ex primo presidente della Corte di cassazione italiana e il procuratore generale della Repubblica presso la stessa Corte. La visione della pagina del Consiglio d'Europa è possibile cliccando qui oppure qui (ovvero ancora, in versione immagine, qui). Nella parte riservata del sito sono presenti gli interessanti materiali di base in argomento.

Altri articoli...

Go to top