biancaContattiMappa del sitoEntrabianca

HomeLegge sulla trasparenzaOrganizzazioneOrgani di indirizzo politico-amministrativo

a) Il presidente della scuola Prof. Valerio Onida

omidaVALERIO ONIDA

È stato professore ordinario (oggi a riposo) di diritto costituzionale e giustizia costituzionale, dal 1983 al 2009 nell’Università statale di Milano.

È avvocato abilitato al patrocinio davanti alle giurisdizioni superiori.

Dal 30 gennaio 1996 al 29 gennaio 2005 è stato giudice della Corte costituzionale, eletto dal Parlamento in seduta comune; dal 22 settembre 2004 al 29 gennaio 2005 è stato Presidente della stessa Corte.

È Presidente dell’Associazione Italiana dei costituzionalisti per il triennio 2009-2012; dell’Istituto per la storia del movimento di liberazione in Italia (Milano); della Fondazione per le scienze religiose (Bologna).

b) Ernesto Aghina

aghinaNato a Napoli, entrato in magistratura nel 1979, ha esercitato dapprima le funzioni di pretore del mandamento di S. Angelo dei Lombardi (dove, applicato come p.m. a seguito del sisma del 23.11.1980, si è occupato delle indagini sui cosiddetti "crolli facili"), per essere poi trasferito nel 1989 al Tribunale di Napoli dove, dopo una prolungata permanenza nel settore penale, è stato nominato nel 2010 presidente di sezione.
Eletto al C.S.M. per il quadriennio 2002/2006, nel corso del mandato, è stato presidente dell'ottava  commissione consiliare (promuovendo nel 2004 l'istituzione della rete distrettuale per la formazione dei magistrati onorari) e della nona commissione (guidando la delegazione italiana nelle attività della Rete di formazione giudiziaria europea).

c) Massimo Confortini

confortiniNato ad Avezzano, è professore ordinario di Istituzioni di diritto privato dal 1990.
Ha insegnato nelle Università di Perugia, L’Aquila, LUISS Guido Carli di Roma.
Dal 1994 è titolare della cattedra di diritto privato nella Facoltà di Economia dell'Università di Roma "La Sa­pienza".
Autore di varie monografie e saggi di teoria generale, in tema di contratti, arbitrato, responsabilità civile,
proprietà, diritti reali e diritto di famiglia, ha fondato e dirige per la casa editrice UTET,
la collana dei “Codici ipertestuali” nonchè "La nuova giurisprudenza civile e commerciale".

d) Cosimo D'Arrigo

arrigoNato a Messina, entrato in magistratura nel 1993, ha esercitato le funzioni dapprima di pretore penale, poi di giudice dell’esecuzione, di giudice civile anche addetto al contenzioso societario e di giudice delegato ai fallimenti. Nel 2010 è risultato vincitore del primo concorso per l’accesso alla Corte di Cassazione riservato a magistrati di terza e quarta valutazione di professionalità ed è stato assegnato alla seconda sezione penale.
È stato referente distrettuale per l’informatica e per la formazione. Dal 2003 al 2006 è stato componente del Comitato scientifico del C.S.M., nel cui ambito nell’ultimo anno ha ricoperto anche il ruolo di coordinatore del settore civile.

e) Beniamino Deidda

deiddaEntrato in magistratura nel 1963, ha svolto la sua attività  prevalentemente a Firenze dove è stato per molti anni Pretore, poi  Giudice per le indagini preliminari e, dal 1993 per sei anni,  Procuratore della Repubblica Aggiunto presso la Pretura di Firenze.  Nel 1998 è stato nominato Procuratore della Repubblica di Prato, funzione che ha mantenuto fino al 2005, quando è stato nominato Procuratore Generale di Trieste.

e) Giulio Garuti

garutti2Nato a Modena è professore ordinario di Diritto processuale penale nell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia.
È avvocato abilitato al patrocinio davanti alle giurisdizioni superiori.
È componente del comitato direttivo dell’Associazione tra gli studiosi del processo penale “G.D. Pisapia”.
È direttore della Scuola di specializzazione per le professioni legali istituita presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia.
Fa parte della direzione scientifica delle riviste: "Archivio penale", "Processo penale e giustizia" e componente del,Comitato scientifico del "Digesto delle discipline penalistiche" edito dalla Utet e della rivista “La Corte d’Assise”.

f) Giacomo Fumu

fotoFumuNato a Nuoro, è stato ricercatore presso la cattedra di diritto amministrativo nella Facoltà di giurisprudenza dell’Università di Cagliari ed iscritto all’Albo degli avvocati del capoluogo sardo. In magistratura dal 1977, ha svolto le funzioni di sostituto procuratore della Repubblica a Spoleto e Perugia. Magistrato di tribunale applicato alla Corte di cassazione dal 1990, è stato addetto prima al settore civile e poi a quello penale. Nel 1996 gli sono state conferite le funzioni di appello e, secondo la normativa allora vigente, è stato destinato dal Primo presidente a comporre i collegi della sezione seconda penale.

g) Giovanni Guzzetta

guzzettaNato a Messina, è avvocato cassazionista e professore ordinario di Istituzioni di diritto pubblico, presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Roma “Tor Vergata” e direttore del Master di II livello in Processi decisionali e lobbying in Italia e in Europa. Ha conseguito un Phd presso l'Istituto Universitario Europe di Fiesole.

Tra il 1988 e il 1991 è stato Presidente nazionale della FUCI (federazione  universitaria cattolica italiana) e, nel 1998, Visiting Researcher presso il Dipartimento di diritto pubblico dell'Università W. Goethe di Frankfurt a. M..

h) Giovanna Ichino

ichino

E' nata a Milano. Ha svolto la professione di avvocato. Nominata uditore giudiziario nel 1977,  ha esercitato le funzioni civili, penali e del lavoro come Pretore mandamentale fino a quando – nel 1985 -  è stata trasferita al Tribunale di Milano. Da allora  , si è dedicata solo al settore penale, dapprima come  giudice di Corte d'Assise  ,  poi come Gip/Gup.  Dal 1993 al 2003 ha esercitato le funzioni di sostituto procuratore presso la Procura di Milano . Nuovamente passata alle funzioni giudicanti , ha assunto il ruolo di consigliere presso la Corte d'Appello  e  , dal 2009, di Presidente della prima sezione penale del Tribunale di Milano. Dal 2008 al 2012 è stata componente del Consiglio Giudiziario di Milano.

i) Giuseppe Meliadò

meliado2Nato a Catania, entrato in magistratura nel 1981, ha svolto inizialmente le funzioni di pretore prima a. Ravanusa, in provincia di Agrigento, poi a Caltagirone, e successivamente quelle di giudice presso la prima sezione civile del Tribunale di Catania e, nella stessa città, pretore del lavoro e consigliere di Corte di appello.
Dal 2002 al 2006 è stato componente del Consiglio Superiore della Magistratura, ove ha anche svolto le funzioni di presidente della nona commissione, competente in materia di formazione professionale.

l) Raffaele Sabato

ritratto 4

Nato a Castellammare di Stabia, laureato, oltre che in giurisprudenza presso l’Università “Federico II” di Napoli, in scienze politiche presso l’Università di Macerata, nonché titolare di Master of Comparative Jurisprudence presso la University of Texas at Austin (USA) e di specializzazione in diritto commerciale presso l’ateneo napoletano, dopo una esperienza lavorativa quale funzionario della Banca d’Italia è entrato nei ruoli di magistratura nel 1991, assumendo le funzioni di giudice presso il Tribunale di Napoli. Dopo circa venti anni di esperienza nei vari rami del contenzioso civile (e occasionalmente penale), nel 2012 è stato assegnato alla Corte di cassazione quale consigliere.

m) Giorgio Spangher

fotospangher2E' nato a Trieste. E' preside della facolta di giurisprudenza dell'Università  La Sapienza di Roma dove è ordinario di procedura penale.
Ha insegnato procedura penale nelle università di Sassari e Trieste.E' stato componente del Consiglio Superiore della magistratura nel quadriennio 2002/2006.
Autore del "Trattato di procedura penale" edito da Utet, del "Commentario di procedura penale" edito da Ipsoa. Dirige la rivista "Diritto penale e processo".

Fa parte del direttivo della Scuola delle professioni legali presso la facoltà di giurisprudenza dell'Università La Sapienza di Roma ed é docente anche alla Scuola delle professioni legali presso la facoltà di giurisprudenza  dell' Università di Napoli Federico II.
Dirige il master della sicurezza della Scuola superiore della polizia di stato.E' docente alla Scuola ufficiali dei carabinieri.

 

Raffaele Sabato

Componente Comitato Direttivo  Raffaele Sabato

Atto di Nomina

             Delibera CSM

Documento

Durata dell’incarico

Art 6  co.3  d.lgs. n. 26/2006

I componenti del comitato direttivo sono nominati per un periodo di quattro anni.

Curriculum vitae

Documento

 

Compensi di qualsiasi natura connessi all’assunzione della carica

Il gettone di presenza è fissato  per le sedute del comitato direttivo in euro 500,00 lorde, con il limite massimo annuale  lordo di 20.000,00 euro

             Documento

 

Importi di viaggi di servizio e missioni pagati con fondi pubblici anno 2016

Documento

Dati relativi all’assunzione di cariche presso enti pubblici o privati e relativi compensi a qualsiasi titolo corrisposti

 

Altri eventuali incarichi con oneri a carico della finanza pubblica e indicazione  dei compensi spettanti 

 

Dichiarazione reddituale e patrimoniale ai sensi dell’art 14, co 1, lett.  f) d.lgs. 33/2013

Documento

Dichiarazione reddituale e patrimoniale ai sensi dell’art 14, co 1, lett.  f) d.lgs. 33/2013 del coniuge e dei parenti  entro il secondo grado

Mancato consenso del coniuge e dei parenti entro il secondo grado

             Documento

Attestazione di variazione patrimoniale ai sensi dell’art: 14, co.1, lett. f) d.lgs. n. 33/2013 e dell’art. 2 legge n. 441/82

 

Dichiarazione dei redditi soggetti all’imposta sui redditi delle persone  fisiche anno 2016

Documento

Dichiarazione spese sostenute e obbligazioni assunte per propaganda elett.

Non presente - Componenti non eletti ma nominati

Valerio Onida

Presidente  Valerio Onida

Atto di Nomina

             Delibera CSM

Documento

Durata dell’incarico

Art 6  co.3  d.lgs. n. 26/2006

I componenti del comitato direttivo sono nominati per un periodo di quattro anni.

Curriculum vitae

Documento

 

Compensi di qualsiasi natura connessi all’assunzione della carica

Il gettone di presenza è fissato  per le sedute del comitato direttivo in euro 500,00 lorde, con il limite massimo annuale  lordo di 20.000,00 euro

             Documento

 

Importi di viaggi di servizio e missioni pagati con fondi pubblici anno 2016

Documento

Dati relativi all’assunzione di cariche presso enti pubblici o privati e relativi compensi a qualsiasi titolo corrisposti

 

Altri eventuali incarichi con oneri a carico della finanza pubblica e indicazione  dei compensi spettanti 

 

Dichiarazione reddituale e patrimoniale ai sensi dell’art 14, co 1, lett.  f) d.lgs. 33/2013

Documento

Dichiarazione reddituale e patrimoniale ai sensi dell’art 14, co 1, lett.  f) d.lgs. 33/2013 del coniuge e dei parenti  entro il secondo grado

Mancato consenso del coniuge e dei parenti entro il secondo grado

             Documento

Attestazione di variazione patrimoniale ai sensi dell’art: 14, co.1, lett. f) d.lgs. n. 33/2013 e dell’art. 2 legge n. 441/82

 

Dichiarazione dei redditi soggetti all’imposta sui redditi delle persone  fisiche anno 2016

Documento

Dichiarazione spese sostenute e obbligazioni assunte per propaganda elett.

Non presente - Componenti non eletti ma nominati

Go to top