biancaContattiMappa del sitoEntrabianca

Home

Incontro di studi presso il Consiglio di Stato in tema di Corti europee

ImmagineIn data 18 dicembre 2015, dalle ore 10 in poi, presso la Sala di Pompeo del Consiglio di Stato in Roma, Piazza Capo di Ferro, 13, si svolgerà l’incontro di studi “Le Corti europee viste dall'interno: organizzazione, metodo di lavoro e prassi” organizzato, nell’ambito delle attività della Rete Europea di Formazione Giudiziaria, dall’Ufficio studi, massimario e formazione della Giustizia Amministrativa. L’incontro è aperto, senza oneri per gli organizzatori né per la SSM, ai magistrati ordinari, cui si suggerisce di accreditarsi mediante email a segreteriaufficiostudi@giustizia-amministrativa.it. La locandina può leggersi qui.

Prorogata al 4 dicembre la scadenza dell'interpello per scambi presso Uffici giudiziari o presso Scuole della magistratura di Paesi UE ed eventuali tirocini a lungo termine presso Eurojust, CGUE e CEDU

In relazione all'annuncio di seguito riportato, pubblicato il 13.11 u.s., si comunica che, su istanza di Scuole di altri paesi, il termine originario di presentazione delle istanze è stato differito dalla Rete europea al 4 dicembre, trattandosi della prima implementazione di un modulo "online" uniforme.

dreamstime m 20086199 4 people holding puzzle pieces - resized

A Belgian trainer on exchange in Estonia:

"Participating in the Exchange Programme brought only benefits:

to witness the way in which another European country faces the same challenges in a different way,

with a different organization, gives opportunities for debate and allows one to return to their home countries inspired and with new ideas”.

 

La Scuola ha il piacere di annunciare che, nell’ambito della collaborazione con la Rete europea di formazione giudiziaria, anche per il 2016 si rendera' possibile per i magistrati ordinari italiani partecipare a scambi tra autorita' giudiziarie, tirocini e visite di studio organizzati da Scuole della magistratura di altri paesi dell’Unione europea o da istituzioni europee.

Al riguardo, la Scuola pubblica oggi un interpello (che puo’ leggersi, previa autenticazione con password al sito della Scuola, qui) relativo a circa 87 posti (meglio a definirsi successivamente), per scambi a breve termine, individuali e di gruppo, per magistrati giudicanti/requirenti presso Uffici giudiziari ovvero per magistrati formatori presso Scuole della magistratura di Paesi UE.

La Scuola, poi, si e' impegnata alla selezione di magistrati italiani per tirocini a lungo termine presso Eurojust, Corte di Giustizia UE e Corte Europea dei diritti dell’uomo solo per il 2017, in base a selezione che sara' effettuata a fine 2016. Nel 2016, tuttavia, potrebbero rendersi disponibili comunque posti, in numero limitato, per tali tirocini lunghi, per cui la Scuola pubblica nel presente interpello anche tali posti meramente eventuali.

Uno o piu' successivi interpelli avranno, infine, ad oggetto visite di studio presso istituzioni europee e/o scambi destinati a magistrati specializzati.

L’interpello ha scadenza il 30 novembre 2015 e prevede la presentazione di istanze informatizzate direttamente, attraverso un modulo “online", alla Rete europea di formazione giudiziaria. Si consiglia di non utilizzare la procedura negli ultimi giorni prima della scadenza, essendo prevedibili sovraccarichi del sito e possibili disservizi.

La presentazione della domanda “online” presuppone l’attenta lettura sia dell’interpello della Scuola italiana che dell’apposito “Tutorial” predisposto in allegato ad esso (ove, ad es., si danno istruzioni circa la corretta compilazione di alcuni campi del modulo informatizzato e si chiarisce che non debbono caricarsi documenti, benché il modulo informatizzato lo consenta).

Interpello per la partecipazione al corso fuori programma riservato ai giudici di pace penali: FPFP15011 - "Uno contro tutti: Il procedimento penale davanti al giudice di pace". Bologna, 10-11 dicembre 2015

images BOAll’incontro in oggetto, organizzato dalla struttura territoriale di formazione di Bologna, sono ammessi a partecipare, oltre ai giudici di pace operanti nel distretto di Corte d'Appello di Bologna, quindici giudici di pace addetti a funzioni penali provenienti da distretti diversi. Il programma può essere scaricato cliccando qui. Gli ammessi saranno selezionati secondo i criteri generali valevoli per i corsi di formazione permanente, dandosi preferenza a chi non abbia partecipato a corsi di formazione per l'anno in corso. I partecipanti potranno avvalersi della Carlson Wagonlit Travel per l’emissione dei biglietti. La Scuola provvederà alla sistemazione alberghiera a Bologna per la notte del 10 dicembre.


Per partecipare è necessario aderire all’interpello cliccando qui. Scadenza delle domande il 20 novembre 2015.

Delibera di ammissione

IL DIRETTIVO DELLA SCUOLA RICEVUTO AL QUIRINALE

IMG 1313 miniIl 23 novembre u.s. il comitato direttivo della Scuola superiore della magistratura, con il suo segretario generale, approssimandosi il termine del mandato, è stato ricevuto al Quirinale dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.
Il prof. Onida ha illustrato i risultati conseguiti dalla Scuola nel periodo di sua prima attivitá, ricevendo l'apprezzamento ed il ringraziamento del Capo dello Stato per l'opera svolta.

Interpello per la nomina di formatori decentrati (magistrati onorari)

E' stato pubblicato un bando per l'acquisizione di disponibilità di magistrati onorari per l'incarico di formatore decentrato per il distretto di Reggio Calabria (FD15036) e di Catanzaro (FD15037), la domanda scade il 05 dicembre 2015.

Le dichiarazioni di disponibilità possono essere inoltrate solo per via telematica cliccando qui.

Gli aspiranti devono essere iscritti all'albo dei docenti e aggiornare il relativo profilo.

Sottoscritto un protocollo di iniziative formative tra la Scuola superiore della magistratura e l’Accademia della Crusca

firmacruscaIl 17.11.2015, presso la sede della Scuola superiore della magistratura, il presidente della S.S.M. prof. Valerio Onida e il prof. Claudio Marazzini, presidente dell’ Accademia della Crusca, hanno sottoscritto un protocollo di intesa che per iniziative formative comuni, inteso ad incrementare l’offerta formativa della Scuola della magistratura che, sin dal suo esordio, ha organizzato sia sessioni destinate ai magistrati in tirocinio che corsi di formazione  sul “linguaggio giuridico” presso la sede dell’ Accademia della Crusca.

Concluso in Cassazione il tirocinio dei m.o.t. nominati con d.m. 20.2.2014

IMG 1241Venerdì 30 ottobre, al termine di un apprezzato stage che ha visto i magistrati in tirocinio partecipare ad udienze e camere di consiglio presso la Corte di Cassazione, “ultimo giorno di Scuola” per i m.o.t. nominati con d.m. 20.2.2014.
Nell’aula magna della Cassazione i m.o.t. hanno potuto offrire le loro considerazioni complessive sul tirocinio (anche mediante consegna di una scheda di valutazione) e partecipare ad un dibattito sulle modalità organizzative e di contenuto del percorso di formazione iniziale gestito dalla S.S.M.
Al termine della sessione la Scuola ha offerto ad ogni m.o.t. un libro selezionato tra i seguenti: a) “Elogio dei giudici scritto da un avvocato “ di Piero Calamandrei; b) “Il mistero del processo” di Salvatore Satta; c) “Diario di un giudice” di Dante Troisi; d) "Il mestiere di giudice” di Guido Calabresi; e) "La discrezionalità del giudice” di Aharon Barak.
In bocca al lupo a tutti i giovani colleghi alla vigilia dell’immissione nelle funzioni giudiziarie…..

Ai MOT della Scuola italiana due dei primi quattro premi nella competizione europea Themis!

Themis 01Alla soddisfazione avutasi prima dell’estate con il superamento da parte di ben due squadre di magistrati in tirocinio della Scuola italiana delle semifinali della competizione Themis si aggiunge ora la notizia che entrambe le squadre hanno occupato due dei primi quattro posti nella finale celebratasi il 28 ottobre a Bucarest, presso la Scuola rumena.
La squadra denominata Italy 1, costituita da Fabrizio Alessandria e Mario Bendoni (nella prima foto, insieme con la formatrice che li ha guidati, Gabriella Cappello della Corte d’appello di Reggio Calabria; ha giustificato l’assenza l’altro MOT Marco Stramaglia che aveva contribuito nella semifinale) si è classificata al secondo posto, dopo la Scuola francese.
La squadra denominata Italy 3, composta da Francesco Lo Gerfo, Giulia Bisello e Camilla Cognetti (nella seconda foto, ripresa dal formatore Luca Perilli del Tribunale di Rovereto, che quindi non vi figura), si è classificata al quarto posto.
Ai magistrati in tirocinio (e ai loro formatori), così ben posizionati in un risultato complessivo che premia l’Italia più di ogni altro tra i più di 20 paesi partecipanti, vanno le congratulazioni più vive, nel segno di una competenza e professionalità che certamente i giovani magistrati sapranno trasferire nell’esercizio delle funzioni che tra breve andranno ad assumere.
La competizione Themis è organizzata dalla Rete europea di Formazione Giudiziaria, sulla base di un progetto dell'Unione Europea e del Consiglio d'Europa, che ammette ogni anno le Scuole di formazione giudiziaria dell'Unione a formare squadre di magistrati in tirocinio che competono con squadre di altri giovani colleghi di paesi dell'UE presentando progetti da discutere, nell'ambito di manifestazioni appositamente organizzate su semi-finali e finale, innanzi a una giuria internazionale.

FI15007 Interpello per la partecipazione a Iniziative di formazione internazionale

La Scuola superiore della magistratura, in collaborazione con HELP PROGRAMME del Consiglio d’Europa, designerà dieci magistrati,per la partecipazione  ad un corso in lingua inglese, con metodologia e-learning ,    sulla tematica “ Business e diritti umani”,
il bando può essere scaricato qui.
Il corso – che  prevede la partecipazione di avvocati inglesi e di avvocati, commercialisti e magistrati italiani in un approccio interdisciplinare e multiprofessionale -  mira a promuovere nei partecipanti la consapevolezza circa i contributi positivi, da un lato, e gli impatti negativi, dall’altro, che l’attività di impresa può avere sui diritti umani.
Al fine di far conoscere tra di loro i partecipanti , di introdurre il corso e di spiegarne contenuti  e metodologia,   verrà organizzato un primo incontro introduttivo il 18  novembre 2015 ore 15 a Firenze , con prosecuzione fino alle ore 13 del 19 novembre.

Il corso proseguirà poi a distanza.
Le domande potranno essere presentate telematicamente, esclusivamente a mezzo del form presente sul sito web della Scuola alla voce “Strumenti” – “Formazione internazionale - partecipazione interpelli”, visibile dopo autenticazione, sino alla data del 29 ottobre 2015  ore 13

Programma del Corso.

Altri articoli...

Pagina 8 di 16

Go to top