biancaContattiMappa del sitoEntrabianca

Home

Corsi di formazione per i magistrati che aspirano al conferimento degli incarichi direttivi di I e II grado - anno 2016

logoSi comunica che nella sezione "Area Riservata", sotto la voce "Area File Personali", visibile dopo aver inserito le credenziali di accesso, sono stati inseriti gli elementi di valutazione previsti dall'art.26 bis del Decreto Legislativo 30 gennaio 2006 n. 26 di ciascun magistrato che ha partecipato ai corsi di formazione per aspiranti dirigenti (dal DIR16001 al DIR16009) che si sono svolti da gennaio a luglio 2016, (già trasmessi al Consiglio Superiore della Magistratura).

Interpello per 11 posti da Formatore Decentrato –MAGISTRATI TOGATI

logoE’ stato pubblicato l’interpello per l’acquisizione di disponibilità dei MAGISTRATI TOGATI alla nomina o alla conferma di 11 posti di formatori decentrati per il biennio 2016-2017, relativamente a tutti i distretti italiani.
La domanda potrà essere formulata a partire dal 12 settembre fino al 10 ottobre 2016.


Per la consultazione del bando aggiornato, cliccare qui.

Interpello per 18 posti da Formatore Decentrato –MAGISTRATI ONORARI

logoE’ stato pubblicato l’interpello per l’acquisizione di disponibilità dei MAGISTRATI ONORARI alla nomina o alla conferma di 18 posti di formatori decentrati per il biennio 2016-2017, relativamente a tutti i distretti italiani.
La domanda potrà essere formulata a partire dal 12 settembre fino al 10 ottobre 2016.


Per la consultazione del bando aggiornato, cliccare qui.

LA SCUOLA SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA RESPINGE UNA PROPOSTA DI COLLABORAZIONE DELLA SCUOLA DELLA MAGISTRATURA DELLA TURCHIA

logoLa Scuola della magistratura turca ha proposto alla Scuola italiana di partecipare all’organizzazione di un simposio internazionale in materia di formazione giudiziaria. Il Presidente della Scuola turca ha accompagnato la proposta di collaborazione con una lunga lettera che esalta il ruolo del governo turco nella difesa dello stato di diritto di fronte al tentativo di colpo di stato del 15 luglio scorso.
Il comitato direttivo, all’unanimità, ha respinto la proposta di collaborazione. Nella lettera di risposta, che può essere letta qui, la Scuola ha ricordato che al colpo di stato sono seguiti l’arresto e la destituzione di migliaia di magistrati, di giornalisti, professori e pubblici dipendenti; ha quindi affermato che il rispetto dei diritti fondamentali e del principio del giusto processo è una pre-condizione per dare avvio ad un rapporto di cooperazione e che tali valori non sono sufficientemente garantiti dall’ attuale situazione politica della Turchia.

NOMINA DEI FORMATORI DECENTRATI MAGISTRATI TOGATI 2016-2017

logoSu conforme proposta del Comitato Direttivo della SSM e del CSM, con delibera del 28/7/2016 vengono nominati i Formatori Decentrati per i Magistrati Togati.

Per la consultazione della lista cliccare qui.

NOMINA DEI FORMATORI DECENTRATI MAGISTRATI ONORARI 2016-2017

logoSu conforme proposta del Comitato Direttivo della SSM e del CSM, con delibera del 20/7/2016 vengono nominati i Formatori Decentrati per la Magistratura Onoraria.

Per la consultazione della lista cliccare qui.

Finanziamenti della Rete della Formazione Giudiziaria Europea (EJTN)

ejtn logoModifica delle condizioni di accesso ai Finanziamenti della Rete della Formazione Giudiziaria Europea (EJTN) per la partecipazione di magistrati italiani a seminari ed altri eventi di formazione organizzati da istituti di formazione giudiziaria membri della Rete (Scholarship fund). Il testo della delibera può essere letto qui.

Ammissioni al programma di scambi  AIAKOS 2016

aiakos

E’ stata completata la procedura per la selezione dei magistrati ordinari in tirocinio da proporre alla Rete Europea di Formazione Giudiziaria (EJTN) per la partecipazione al programma di scambi AIAKOS.

La delibera di approvazione del Comitato Direttivo può essere consultata qui.

MAGISTRATI ARRESTATI IN TURCHIA: LA SCUOLA SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA ADERISCE ALLA RISOLUZIONE DEL CSM

logoRoma, 20 luglio 2016 - Il Comitato direttivo della Scuola superiore della magistratura ha deliberato, in data odierna, di aderire alle determinazioni assunte oggi dal Consiglio superiore della magistratura in merito alle vicende accadute in Turchia nei giorni scorsi che hanno portato all’arresto o alla destituzione di oltre 2700 magistrati.

La risoluzione approvata all’unanimità, in mattinata, dal Plenum del CSM, oltre a rilevare la violazione delle libertà e dei diritti civili, sociali e politici cui la Turchia è tenuta in virtù della sottoscrizione della Convenzione europea dei diritti dell’uomo, invita tutti gli organismi internazionali a seguire gli sviluppi della vicenda e ad adottare, di conseguenza, ogni opportuna iniziativa volta a garantire il rispetto dell’autonomia e dell’indipendenza della magistratura.

Altri articoli...

Pagina 5 di 18

Go to top