biancaContattiMappa del sitoEntrabianca

Home

BANDO PER VISITE DI STUDIO (CJEU, ECHR E ALTRE ISTITUZIONI EUROPEE), ORGANIZZATE DALLA RETE EUROPEA DI FORMAZIONE GIUDIZIARIA (EJTN)

lding puzzle pieces   resizedLa Scuola pubblica oggi un bando per visite di studio organizzate dall’EJTN che si svolgeranno nel corso del 2018. Il bando (che può leggersi qui) riguarda visite presso Istituzioni europee: Corte di giustizia dell’Unione europea, Corte europea dei diritti dell’uomo, Istituzioni europee a Bruxelles, Eurojust e la Conferenza sul diritto internazionale privato all’Aia.

La scadenza per la presentazione delle domande è stata fissata dalla Rete al 9 febbraio 2018 ore 18.00. Le domande dovranno essere inoltrate direttamente alla Rete europea di formazione giudiziaria tramite un modulo online. Si consiglia di non utilizzare la procedura nei giorni prossimi alla scadenza, essendo prevedibili sovraccarichi del sito e possibili disservizi. La presentazione della domanda online presuppone l’attenta lettura sia del testo del bando della Scuola italiana, che ha stabilito le regole per la scelta dei candidati, sia del tutorial predisposto dalla SSM per accompagnare i candidati nella redazione della domanda.

INTERPELLO STRAORDINARIO PER L’AMMISSIONE A CORSI DELLA FORMAZIONE PERMANENTE

copertina 2018La Scuola superiore della magistratura ha ultimato la procedura generale di compilazione delle graduatorie per l’ammissione ai corsi della formazione permanente per il 2018.

Fin d’ora può dirsi che il relativo programma ha suscitato l’interesse dei magistrati italiani, 9.610 dei quali (tra ordinari ed onorari) hanno presentato richiesta di partecipazione, accolta fin da questa prima fase (per uno o due corsi) con riguardo a 8.068 persone.

Risultano allo stato disponibili posti ulteriori per alcuni soltanto dei corsi programmati, il più prossimo dei quali è il seguente:

  • P18012 – Il punto sulla disciplina delle comunicazioni sociali (Scandicci, 19 – 21 febbraio 2018)
    Il Comitato direttivo ha stabilito di riaprire i termini per la presentazione di richieste concernenti questa specifica iniziativa, in modo tra l’altro da offrire opportunità a coloro che non abbiano potuto presentare domande tempestive ed a coloro le cui domande non siano state al momento accolte.

Le richieste di partecipazione dovranno essere presentate, secondo le ordinarie modalità, entro le ore 24 del 15 gennaio 2018. Non sono ostative le richieste eventualmente presentate per altri corsi in occasione dell’interpello generale. Nel caso di eccedenza delle domande rispetto ai posti disponibili, sarà data precedenza a coloro che abbiano presentato richieste per il 2018 non accolte, quindi a coloro che non abbiano presentato precedenti richieste, con assegnazione dei posti eventualmente residui a magistrati che siano già stati ammessi ad uno o al massimo a due altri corsi per il 2018.

Saranno fissati termini ad hoc per gli adempimenti successivi all’ammissione, termini ed adempimenti che saranno indicati tempestivamente agli interessati dopo la formazione della relativa graduatoria. Per i magistrati già ammessi valgono le disposizioni generali già comunicate; in particolare, nessun ulteriore adempimento è necessario per coloro che abbiano già confermato la propria partecipazione.

Interpello per 16 posti da Formatore Decentrato Magistrati TOGATI

SSME’ stato pubblicato l’interpello per l’acquisizione di disponibilità dei Magistrati di Professione alla nomina di 16 posti di formatori decentrati per il biennio 2018 -2020, relativamente ad alcuni distretti: Corte di Cassazione, Bari, Brescia, Catania, Catanzaro, Genova, L’Aquila, Messina, Napoli, Perugia, Reggio Calabria, Trieste e Venezia.
La domanda potrà essere formulata a partire dal 20 DICEMBRE ed entro il 22 GENNAIO 2018.

Per la consultazione del bando aggiornato, cliccare qui.

BANDO PER LA PARTECIPAZIONE A CORSI INTERNAZIONALI DI FORMAZIONE NELL’ANNO 2018

ejtnLa SSM partecipa alla Rete europea di formazione giudiziaria quale membro effettivo nonché componente elettivo del comitato di pilotaggio, collabora con istituzioni di formazione giudiziaria europee ad essa aderenti e con altre istituzioni internazionali che svolgono o promuovono attività di formazione di giudici e pubblici ministeri (EASO, ERA) ed inoltre partecipa, in consorzio con alcune istituzioni giudiziarie ed enti di ricerca, a progetti internazionali finanziati dall’Unione Europea, che prevedono, tra l’altro, attività di formazione giudiziaria.
La Scuola pubblica oggi sul suo sito web un bando per la partecipazione di magistrati ordinari a ottantacinque corsi internazionali di formazione che saranno organizzati nel 2018 nell’ambito delle citate collaborazioni.
Il bando, che può essere letto qui, fissa la scadenza dell’11 gennaio 2018 per la presentazione delle domande in via telematica, per mezzo del form presente sul sito web della Scuola alla voce “Attività internazionale - partecipazione interpelli”, visibile dopo autenticazione.
Il bando rinvia all’elenco ed alle schede descrittive dei corsi.

GRADUATORIE DI AMMISSIONE AI CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE DEL 2018

copertina 2018La Scuola Superiore della Magistratura comunica che la procedura per l’ammissione ai corsi della formazione permanente per il 2018 si è ultimata.
L’elenco dei magistrati ammessi ai singoli corsi, e di coloro che si trovano in lista di attesa, è consultabile da oggi su questo sito, alla voce “graduatorie” nel menù “formazione permanente”.
I provvedimenti di ammissione sono comunicati singolarmente ai diretti interessati, e nella stessa comunicazione sono illustrati gli adempimenti necessari per perfezionare la procedura, nonché i relativi termini. Altrettanto avverrà nel prosieguo per le ammissioni disposte mediante scorrimento delle liste di attesa, con la precisazione, quanto a queste ultime, che la posizione in graduatoria è mutevole, lungo il corso dell’anno, per l’incidenza di parametri dipendenti dall’andamento generale delle ammissioni.
Ricordiamo comunque anche in questa sede che, per evidenti ragioni organizzative, la conferma di partecipazione e la richiesta dei titoli di viaggio e alloggio alla società Cisalpina devono intervenire entro un dato termine, antecedente alla data di effettuazione dei singoli corsi. In particolare preghiamo gli interessati di prendere nota delle seguenti scadenze:

 -   8 gennaio 2018 per i corsi compresi tra P18001 e P18006
 - 15 gennaio 2018 per i corsi compresi tra P18007 e P18011, nonché per i corsi territoriali T18001 e T18002
22 gennaio 2018 per i corsi compresi tra P18012 e P18015, nonché per i corsi territoriali T18003 e T18004.
- 31 gennaio 2018 per i corsi compresi tra P18016 e P18024, nonché per i corsi territoriali compresi tra T18005 e T18009.
Per i corsi residui (dunque a partire dai corsi P18025 e T18010) varranno le regole ordinarie, come fissate dalle pertinenti delibere del Comitato direttivo: in sintesi, conferma non oltre il sessantesimo giorno antecedente alla data di ogni corso, e richiesta dei titoli di viaggio ed alloggio entro il quarantacinquesimo giorno dalla stessa data.
L’elenco dei magistrati compresi nelle liste degli ammessi e nelle liste di attesa è comunicato ai Dirigenti di tutti gli Uffici giudiziari.

BANDI PER SCAMBI BREVI (ORDINARI, SPECIALIZZATI E PER CAPI DI UFFICI GIUDIZIARI), DI LUNGA DURATA E BILATERALI DELLA RETE EUROPEA DI FORMAZIONE GIUDIZIARIA (EJTN)

lding puzzle pieces resized

La SSM partecipa alla Rete europea di formazione giudiziaria quale membro effettivo nonché componente elettivo del comitato di pilotaggio. Grazie al ruolo attivo della SSM nella Rete, trecentoventiquattro magistrati italiani hanno preso parte ad attività di formazione (scambi e seminari) all’estero nel 2016. La rappresentanza dei magistrati italiani nella attività della Rete è la più elevata tra tutti i Paesi dell’Unione europea ed è in crescita nel 2017 e nelle previsioni del 2018. I “numeri” italiani sono raggiunti anche grazie all’inesauribile e prezioso lavoro svolto dalle strutture territoriali di formazione nell’organizzazione degli scambi di magistrati dell’Unione europea in Italia. 

La Scuola pubblica oggi due bandi per scambi che si svolgeranno nel 2018.

Il primo bando (che può leggersi qui), per 146 posti complessivi, riguarda scambi di breve durata tra autorità giudiziarie (ordinari, specializzati e per capi di uffici giudiziari) e presso Scuole della magistratura nonché scambi di lunga durata presso Istituzioni europee (Eurojust, Corte europea dei diritti dell’uomo e Corte di giustizia dell’Unione europea). Il secondo bando per 35 posti (che puo’ leggersi qui) riguarda gli scambi tra uffici giudiziari (scambi “bilaterali”).

Nel primo bando la scadenza per la presentazione delle domande è stata fissata dalla Rete al 15 dicembre 2017.  Le domande dovranno essere inoltrate direttamente alla Rete europea di formazione giudiziaria tramite un modulo online. Si consiglia di non utilizzare la procedura nei giorni prossimi alla scadenza, essendo prevedibili sovraccarichi del sito e possibili disservizi. La presentazione della domanda online presuppone l’attenta lettura sia del testo del bando della Scuola italiana, che ha stabilito le regole per la scelta dei candidati, sia del tutorial predisposto dalla SSM per accompagnare i candidati nella redazione della domanda.

Nel secondo bando (per “scambi bilaterali”) la scadenza è fissata al 10 gennaio 2018. In questo caso le domande dovranno essere presentate direttamente alla SSM.

Interpello per 16 posti da Formatore Decentrato Magistrati TOGATI

logo

Sarà pubblicato, in data 20 DICEMBRE, l’interpello per l’acquisizione di disponibilità dei Magistrati di Professione   alla nomina di 16 posti di formatori decentrati per il biennio 2018 - 2020, relativamente al distretto di Corte di Cassazione, Bari, Brescia, Catania, Catanzaro, Genova, L’Aquila, Messina, Napoli, Perugia, Reggio Calabria, Trieste e Venezia.

La   domanda   potrà   essere formulata   a   partire dal   20 dicembre   ed entro il 22 gennaio 2018.

Avviso - Riapertura dei termini per il programma 2018

copertina 2018

nella giornata di oggi, 11 dicembre 2017, in vista della scadenza odierna del termine per la domanda di ammissione ai corsi della formazione permanente del 2018, viene registrato un forte incremento del traffico sul sito della Scuola, con serie difficoltà per l’accesso e la registrazione delle richieste. Alla luce di tale circostanza, il Comitato direttivo della Scuola ha deliberato in via d’urgenza una proroga del termine utile per la presentazione delle domande, che viene spostato alla mezzanotte del 14 dicembre 2017. Si tratta com’è ovvio di un termine non ulteriormente prorogabile.
Si ricorda che la richiesta può essere presentata unicamente in via telematica, previa registrazione sul sito, e previa aggiornamento della propria scheda personale, secondo le facili indicazioni fornite dal sito stesso.

Programma per il 2018 della formazione permanente per i Magistrati Ordinari ed Onorari

copertina 2018

La Scuola Superiore della Magistratura è lieta di presentare ai Magistrati italiani il programma delle attività di formazione permanente per l’anno 2018.

Il programma prevede, salva la possibilità di eventi a carattere straordinario, 95 corsi centrali e 26 corsi territoriali, per un totale di 121 iniziative ordinarie di rilievo nazionale.


Nel 2018, il programma ordinario garantirà 7.432 posti (1.320 in sede decentrata) per i magistrati ordinari, e 995 per i magistrati onorari (100 in decentrata), numeri destinati ad aumentare: due corsi centrali, tra quelli più richiesti, saranno replicati durante il secondo semestre dell’anno; per i corsi di riconversione e per quelli e-learning saranno attivate procedure di selezione dedicate; altrettanto avverrà per i corsi organizzati in collaborazione con le Strutture decentrate su base distrettuale, ciascuna delle quali provvederà a selezionare autonomamente i magistrati del distretto interessato (mentre quelli di altri distretti devono partecipare alla procedura generale di ammissione).


Ancora, ben 42 corsi dei corsi programmati, tramite la Rete di formazione giudiziaria europea, saranno aperti alla partecipazione di magistrati dei Paesi dell’Unione, con tematiche che vanno dalla cooperazione civile e penale all’applicazione della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea, a quelle di interesse comune, quali l’immigrazione, la protezione internazionale dei richiedenti asilo, la lotta al terrorismo.


La maggior parte dei corsi centrali sarà tenuta nella sede istituzionale di Villa Castelpulci, assegnata dalla legge, ma parte tra essi, in ragione del concorso di altre Istituzioni nell’organizzazione, saranno tenuti a Firenze, Napoli, Roma, Siracusa, Trento.


La partecipazione ad alcuni corsi del 2017 provocherà la postergazione, nelle graduatorie specifiche, di coloro che facciano domanda per corsi analoghi del 2018. Il criterio è analiticamente indicato nel programma.


Si ricorda che ogni magistrato, ordinario od onorario, potrà richiedere fino ad un massimo di quattro corsi ordinari. La domanda andrà presentata, esclusivamente per via telematica, entro l’11 dicembre 2017. Le graduatorie di ammissione saranno pubblicate entro il 20 dicembre successivo, e contestualmente saranno fornite indicazioni logistiche per la partecipazione ai primi corsi del nuovo anno.

Altri articoli...

Pagina 1 di 20

Go to top